La lotta di classe capovolta: oggi i ricchi fanno la guerra ai poveri

Oggi ho deciso di celebrare il mio 11 settembre segnalando alcuni pezzi interessanti che ho letto in questi giorni: direttamente o indirettamente, legano questo anniversario (che è il quarantesimo del golpe cileno grazie al quale Pinochet cacciò Allende ed avviò il lungo periodo della dittatura militare e dei desaparecidos) alla volontà di analizzare la nostra storia economica e sociale di oggi.
Siamo in un momento storico in cui il ceto medio-alto si nutre come un parassita del ceto medio-basso e del suo torpore, con un opportunismo senza scrupoli che non pare avere nemmeno la lungimiranza di tenere l’ospite in vita per poter continuare a nutrirsene.

index
Dal canto suo, il ceto medio-basso, nonostante veda il suo reddito e il suo potere d’acquisto costantemente diminuiti se non annientati dalle tasse, dall’inflazione e dalla crisi del lavoro, vive nel miraggio del capitalismo neoliberista, rincoglionito da decenni di bugie, presunto benessere e impoverimento culturale che di fatto hanno avvantaggiato soprattutto quel 5% della popolazione che, ancora oggi, vanta stipendi e rendite milionarie e la crisi non sa nemmeno dove stia di casa.
La classe dirigente propone di risolvere questa lunga crisi iniziata nel 2008 applicando le stesse dinamiche che l’hanno provocata e un simile paradosso è possibile probabilmente anche grazie all’assenza di una classe intellettuale e politica che abbia mantenuto un’intelligenza critica.
Come tutto questo si lega al golpe cileno del 1973?
Secondo Gilioli de L’Espresso, quella fu la palestra del neoliberismo, l’inizio dell’egemonia dei mercati sulla politica, l’inizio del tracollo. Ha ragione?
Non lo so, ma di fatto leggerò il libro di Luciano Gallino che consiglia QUI.

lotta di classe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...