Dal Festival del Giornalismo di Perugia una lezione di coraggio e dignità

festival-internazionale-del-giornalismo-a-perugia

Qualche giorno fa la doccia fredda: l’edizione 2014 del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia non si farà.
Lo hanno dichiarato gli organizzatori sul sito dell’evento, ed è stato subito subbuglio generale.
Una delle migliori manifestazioni culturali italiane ha deciso di tirare i remi in barca per carenze di budget, ma i retroscena raccontano una storia più difficile da digerire: molto italiana nelle cause, potenzialmente rivoluzionaria negli effetti.
Nella conferenza stampa di stamane, Arianna Ciccone e Chris Potter hanno spiegato l’infinito teatrino del potere, la difficile gestione delle dinamiche dei finanziamenti pubblici e dei giochi di forza, i problemi insormontabili che si incontrano cercando – semplicemente – di far bene il proprio lavoro.
Quello che emerge, ancora una volta, è la cecità di molta Pubblica Amministrazione di fronte ad eventi che portano un ritorno enorme al territorio sia in termini tangibili (turismo) che intangibili (prestigio internazionale, formazione culturale) ma che sono costretti a sopravvivere grazie all’intraprendenza dei cittadini, a finanziamenti prevalentemente privati e alla buona volontà dei singoli.
La motivazione della stitichezza pubblica purtroppo non risiede solo nella carenza di fondi, ma nell’incapacità professionale o nella malafede politica di non saper valutare gli orizzonti di progetti di simile portata.
Come qualcuno osserva su Twitter (e come si legge nel mio Storify linkabile qui sotto) siamo ancora inesorabilmente fermi al clientelismo e alla sagra della porchetta, intrappolati in dinamiche vecchie, logore e disgustose che forse non supereremo mai.
Allora è bello, bellissimo vedere chi ha la capacità e la forza di dire di no e di opporsi a questo meccanismo, farlo con la sicurezza di avere svolto il proprio lavoro in maniera eccelsa, anno dopo anno.
Farlo con il coraggio di chi è disposto a rinunciare a tutto pur di non degradare se stesso e il proprio lavoro.
E ora sarà il crowdfunding a supportare i finanziamenti privati.

Annunci

One thought on “Dal Festival del Giornalismo di Perugia una lezione di coraggio e dignità

  1. Senza conoscere approfonditamente la questione avevo pensato che non fosse proprio come la Ciccone e socio l’evevano comunicata, conosco però l’ambiente qui a Perugia ed oggi infatti, spero non siano baggianate, due assessori affermano che già era previsto, delibera della giunta regionale credo, un consistente finanziamento (tra regione, comune, camera di commercio e ministero si arriverebbe a 200.000,00). Siamo sicuri che non sia un semplice lamentio per trovare l’occasione per andare altrove? Sono perplesso al proposito.
    Pierluigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...