Mamme che viaggiano con i loro bimbi: a loro dico grazie

travelling mom 1

Essere travel blogger mi ha portato ad incontrare una tipologia di mamme che conoscevo poco: quelle che viaggiano e che spesso lo fanno con mariti e figli. Figli talvolta molto piccoli.
Scoprono il mondo insieme a loro, passo dopo passo, sapore dopo sapore. Su treni, auto, aerei. Dentro ai musei, nei ristoranti, per le strade, nelle chiese e nei parchi. In Italia come in Cambogia, in Francia come in India.
Io le amo.
Perchè mi fanno vedere un aspetto della maternità e della famiglia che credevo non esistesse.
Quello che ho visto per gran parte della mia vita è stata l’omologazione verso il basso, vacanze preconfezionate sempre uguali tra spiaggia e passeggiata sul lungomare: ogni anno lo stesso panorama, ogni stagione lo stesso scenario. Confortevole e comodo, non c’è dubbio, perché i figli costano moltissima fatica, una fatica a tratti estenuante.
Eppure ci sono mamme che lo spirito dei loro figli lo vogliono riempire con incontri e sceneggiature diverse, stuzzicando la curiosità e i desideri che ogni amore dovrebbe portare con sé, regalando esperienza e conoscenza, che sono i semi della libertà.
La curiosità conosce poca pigrizia, e la fantasia ha bisogno di linfa.
Mi rendo conto che molto dipende dalla propria concezione di vita e di felicità, e non a tutti il mondo interessa. Spesso alle persone non interessa niente altro che il proprio quartiere, figuriamoci un treno che porti fuori città.
Eppure io penso ai bambini, alla loro capacità di stupirsi ed esplorare, al loro bisogno di imparare. Che tante volte non serve andare in Giappone per scoprire dove il sole sorge, basterebbe un’alba nuova ogni tanto.
No, spesso non si tratta nemmeno di soldi, ma solo delle strade che abbiamo dentro e della curiosità di scoprirle, dietro casa o nell’altro emisfero.
Credo che la possibilità del mondo, dopo l’amore, sia uno dei doni più grandi che i genitori possano fare ai propri figli, con tutto quello che questa possibilità comporta: il desiderio di valicare confini, la capacità di trovare una direzione, il dialogo con la diversità, la disponibilità allo stupore, l’apertura alla possibilità, il coraggio dell’esplorazione, la responsabilità della scoperta.

Annunci

6 thoughts on “Mamme che viaggiano con i loro bimbi: a loro dico grazie

  1. Cara Elena,
    non avrei potuto esprimere meglio il concetto…e te lo dice una che si riempie di bolle se fa vacanze e non viaggi. Anche quando affronti l’argomento soldi hai perfettamente ragione: non si tratta di quello, proprio perché spesso le vacanze costano molto più dei viaggi.
    Personalmente non mi sembra di fare niente di che, sarà perché non potrebbe essere altrimenti, non avrei mai lo stesso entusiasmo se portassi i miei figli in vacanza stessa spiaggia stesso mare. Invece, l’entusiasmo che ho nei confronti di un viaggio in India piuttosto che Vietnam, compensa quel lieve senso di ansia che in uno spostamento così lontano (non soltanto geograficamente) inevitabilmente fa capolino. Come dico sempre però si tratta di paure buone, che ti fanno essere vigile, consapevole che quello che fai non è scontato ma nemmeno impossibile!

    Grazie per il bellissimo post e per aver pensato a me,
    ti abbraccio
    fra 🙂

  2. Ma che meraviglia di post! L’ho reletto e riletto. Mi sono commossa una, due, cinque, dieci volte. Grazie perché hai saputo dare voce e parole a ciò che io sento e vivo da quando è nato Manina.

  3. grazie per questo post da una mamma / architetto / blogger con la valigia in mano, che tenta di insegnare ai suoi bimbi a vedere il bello e a non abituarsi alle “solite cose”. la ricompensa? molti sorrisi e qualche buffa osservazione. [al Pantheon] “mamma, ma qui dentro ci giocavano a pallone?”. [all’Auditorium di Roma] “perchè i tetti sembrano delle tartarughe?”. impagabili.

  4. Elena… alice ha preso il primo aereo della sua vita a 8 mesi per andare in sardegna 2 settimane con noi! L’ultimo l’anno scorso x londra. Siiii viaggiare… come canta lucio battisti! Ci sono tante cose belle nel mondo da scoprire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...