Siate ai Filodrammatici, lunedì

teatro

La giornata mondiale contro la violenza sulle donne è appena passata, ma le iniziative degne di nota continuano: il lavoro da fare è notevole, e non ci si può fermare.
I tagli che stanno coinvolgendo la maggior parte dei finanziamenti pubblici stanno rendendo impossibile la sopravvivenza di molte realtà importantissime: tra queste, i centri antiviolenza, che sono spesso l’unica speranza per molte donne e famiglie che si trovano davvero nella disperazione più totale.
Ecco che Lunedì 10 dicembre, al Teatro dei Filodrammatici di Milano, andrà in scena LIBERTA’ MINATA, uno spettacolo di Debora Mancini, con testi di Virginia Woolf; Anne Sexton; Sylvia Plath; Alda Merini; Patricia Highsmith; Artemisia Gentileschi; Ipazia; Caterina de Medici; Auung San Suu Kyi.

Locandina LibMinata-2

Entrata a offerta libera minima di 15 Euro: un momento di incontro e di riflessione che è anche una raccolta fondi, organizzata da Cerchi d’Acqua e volta a tamponare il bisogno ingente di risorse che soffoca il lavoro di queste associazioni.
Associazioni che per molte donne rappresentano la sopravvivenza e la vita.
Se siete a Milano lunedì sera, siateci.

Annunci

Come vi vedete è come siete? Resoconto di una donna distrutta dalla propria immagine mancata.

Chi ha visto “Quattro bassotti per un danese” della Walt Disney, sa di cosa parlo quando dico che non tutti abbiamo la giusta immagine di noi stessi. Senza entrare in un discorso psicologico affascinante e complesso come quello dell’elaborazione della propria immagine (e di quanto questo condizioni la nostra vita), basti ricordare il buon vecchio Brutus che, cresciuto con quattro bassotti, non si rendeva conto di essere un fiero e meraviglioso esemplare di danese.
Da giovane, io ero l’esatto opposto di Brutus: avevo le fattezze di un topo, ma mi atteggiavo flessuosa come una giraffa. Continua a leggere