La cosa più difficile da spiegare ai ragazzi

Giovedì probabilmente inizierò a insegnare in una scuola privata di Milano. Una scuola dove si recuperano gli anni persi e le bocciature: sfida complicata.
Hanno chiamato me perchè l’approccio didattico accademico non ha funzionato: insegnerò scrittura e composizione. L’ITAGLIANO, insomma.
So che la sfida più difficile sarà quella di spiegarli perchè mai debbano imparare a scrivere correttamente, in un paese che propone figure di successo e riferimento che scrivono così:

 

 

 

 

 

 

Maledico gli stupratori

Tutti gli stupratori fanno schifo, non solo quelli delle carni. Io oggi maledico gli stupratori della lingua e delle ideologie, perchè per forza questi li chiamano anni zero: tutto è stato raso al suolo, pensieri inclusi.
Ce l’ho con un sacco di gente. Tanto per iniziare, con quelli che il giorno della Befana fanno gli auguri alle donne, a tutte le donne ogni anno, sempre, con costanza, con convinzione divertita, con compiacimento, fino a quando la regina con la falce non li fa tacere (sempre troppo tardi): anche con lo humor, tutto da rifare. Continua a leggere