Facebook e i serpenti

Un giorno un’amica esce a fare una passeggiata per le campagne attorno a casa. Con lei, il suo smartphone.
Ad un certo punto fa un incontro inquietante, e decide di condividerlo con gli amici di Facebook.

Luca Canova, un segnalatore del Progetto Atlante, sottolinea l’importanza della segnalazione: il Saettone non si vedeva in zona da almeno 30 anni.

Atlante da anni ormai si occupa di fornire una mappatura di alcune specie animali e vegetali del nostro ecosistema. In generale si tratta di iniziative avviate da esperti che mirano a definire la distribuzione di animali o vegetali. Il Progetto Atlante Anfibi e Rettili mira a mappare la distribuzione, su scala nazionale, di anfibi (rane e rospi) e rettili (serpenti e lucertole).
Sviluppato su carta fino ad oggi, il progetto sta per sbarcare sul web attraverso una piattaforma sviluppata dall’Università di Pavia.
Avranno contemplato il possibile, importante contributo di segnalatori muniti di smartphone, studenti o normali cittadini che siano? Appoggiandosi magari ai social per costruire una community che produca anche sensibilizzazione e formazione?
Grandi potenzialità.

Annunci

La peggio Lombardia

Ho giusto un conato di vomito da buttare sul blog. Anzi due.
Le tragiche premesse governative le sappiamo già e, se è vero che i segnali non vanno mai trascurati, ce lo si doveva aspettare che la merda arrivasse anche nelle realtà locali. Forse perché la merda, a dirla tutta, parte esattamente da lì. Così il cerchio in qualche modo si chiude. Continua a leggere