“Le serve la fattura?!” (ovvero: la scontistica dei disonesti)

Ieri ho avuto il mio primo appuntamento con l’igienista dentale, questa figura professionale che è salita alla ribalta con lo scandalo di Ruby Rubacuori e il nostro infoiatissimo premier.
A parte la figaggine dell’igienista in questione – che pare uscito direttamente da Beverly Hills 90210 ma questo meriterebbe un post a parte – attendevo mansueta il mio turno leggendo Stefano Benni, e ascoltando di striscio le conversazioni al desk d’accoglienza (e riscossione): “Signora, il totale farebbe 780, con lo sconto sono 650”. Continua a leggere

Annunci

Tutta una questione di ritmo.

Ultimamente il tormentone è quello del ritmo. Perché Fazio e Saviano sono lenti: rompono il ritmo sincopato della TV e vengono accusati di essere soporiferi.
Siamo noi che non sappiamo più ascoltare e siamo diventati spettatori affetti da eiaculazione precoce, oppure la critica è oggettiva e plausibile?
Ogni cosa ha il suo ritmo, e questo è pacifico. Un ritmo che, se esistono due interlocutori, deve essere il più possibile sincrono: ce lo insegna il sesso, ce lo insegnano tutti i nostri orgasmi mancati. Continua a leggere