Finalmente è nata.

Dopo tutti i rifiuti possibili, e dopo aver respinto anche due contratti di pubblicazione a pagamento, ho dato al mondo la mia Giulietta (una Giulietta senza Romeo) grazie all’auto-pubblicazione.
Senza essere riuscita a far invaghire qualche editor, che si prendesse la briga di sistemarle l’acconciatura, Giulietta arriva così ai lettori grezza, arruffata e zoppicante. Ma vera. Continua a leggere

Annunci

Così, tanto per gradire.

Mi piacerebbe che ognuno di noi lo facesse: uno scatto che parli della legge bavaglio, questo bondage civile che non suscita la vergogna che dovrebbe.
La mia foto è fuori da ogni sottile metafora, con una tazza sullo sfondo e 17 euro di ciglia finte che puntano verso il basso. Continua a leggere