La sposa, e la punizione dell’incapace

Mano a mano che le notizie bomba di questa estate piena di vita stanno diventando pubbliche, posso finalmente raccontare tutto il vissuto che rotola al seguito.
Mia sorella – la mia unica sorella – si sposa, che di per sé è già sconvolgente.
Un po’ perché è la sorella minore, classe 1983, e questo atavicamente rappresenta un disonore per la primogenita non maritata e una piaga per la famiglia che custodisce in seno la femmina zitella. Continua a leggere