“Le serve la fattura?!” (ovvero: la scontistica dei disonesti)

Ieri ho avuto il mio primo appuntamento con l’igienista dentale, questa figura professionale che è salita alla ribalta con lo scandalo di Ruby Rubacuori e il nostro infoiatissimo premier.
A parte la figaggine dell’igienista in questione – che pare uscito direttamente da Beverly Hills 90210 ma questo meriterebbe un post a parte – attendevo mansueta il mio turno leggendo Stefano Benni, e ascoltando di striscio le conversazioni al desk d’accoglienza (e riscossione): “Signora, il totale farebbe 780, con lo sconto sono 650”. Continua a leggere